Marketing Park

Una boccata d'aria pura nel sempre più fumoso e caotico mondo del Marketing! Dal 2006.

Il fattore S

Non so voi, ma io ho notato che un po’ ovunque se ne vede sempre meno. A risentirne sono tutti i settori della vita: dal lavoro alla politica, dallo sport alle relazioni sociali.
Di cosa sto parlando? Del fattore S, dove “s” sta per SERIETA’.
Concetto di altri tempi? Forse.

Sensazioni personali a parte, nel mio qutidiano come nei media (specchio impietoso della nostra società) è tutto un girotondo di facce toste, persone e personaggi che ignorano innanzitutto il pudore, inteso non come pudicizia bacchettona ma di vergogna per le proprie insulse azioni.

La SERIETA’ genera la STIMA (la “s” ritorna).
Senza STIMA prevale la DISAFFEZIONE.
Anche il Marketing se ne sta (dolorosamente) accorgendo e sta correndo ai ripari, perchè la STIMA è direttamente proporzionale al consumo.

La società tutta dovrebbe prendere atto che con un po’ di SERIETA’ in più, praticata quotidianamente da tutti (nel loro piccolo), sarebbe la prima a guadagnarci.

Technorati

Annunci

Archiviato in:consumo, Marketing, media, serietà, società, stima

7 Responses

  1. giuliana ha detto:

    dall’enfasi che ci metti sembra che tu stia parlando di qualcosa in particolare. a me viene in mente l’episodio di guerrilla marketing di boston, costato alla città tra i 500.000 ed i 750.000 dollari. stupidità imperante.un salutogiuliana

  2. MarketingPark ha detto:

    Il quotidiano è indubbiamente sempre fonte inesauribile di ispirazione per un post. Dal locale al mondiale, dal personale al sociale, la carenza di S si sente, e parecchio.L’episodio che tu citi, Giuliana, è un altro grossolano tentativo di viral fallimentare che va ad aggiungersi ai tanti recenti.Io sono da tempo convinta che una buona percentuale di aziende che si affida a queste forme di advertising straccione lo fa per avere massima resa con la minima spesa. Ben vengano le figuracce!CiaoTZ

  3. Valentina V. ha detto:

    Per la mia breve esperienza… ho constatato che il fattore S. non è considerato in Italia poichè esiste un altro fattore predominante, il fattore O.O. sta per “ottuso” la caratteristica degli italiani è di essere ottusi, e perpetuare le loro convinzioni, personali,commerciali,ecc.. senza farsi domande, da questo ne consegue la società odierna.

  4. Antonio LdF ha detto:

    Io invece lo perpepisco materialmente, sia nei miei riguardi che quando devo rapportarmi con fornitori et similia.Se uno mi offre qualcosa in maniera seria e professionale, anche se ha qualcosa in meno rispetto un altro, io lo preferisco.Ovvio no?Per quanto riguarda Boston..beh è davvero stupido quello che hanno combinato; sia che fosse previsto che no.Riguardo il guerrilla mktg invece io credo che sia alternativo e, in quanto tale, da decodificare in maniera nuova rispetto ai precedenti.Detto questo..sai che non ti avevo tra i link?Devo averti cancellata in una revisione! Ora ci sei..uuh che paura!:-)

  5. MarketingPark ha detto:

    @ Antonio:la Serietà (quella con la maiuscola) non è solo un modo di porsi (per non confondersi con la seriosità, quindi), ma è il tenere fede alle promesse ed alle aspettative, alla parola data, dovrebbe essere direttamente proporzionale al ruolo che si ricopre ed all’immagine che si da di sè.Il fattore S non è dei furbi, degli opportunisti, dei sòla etc.Non mi avevi più tra i link???Mamma mia, che brutta figura che hai fatto 🙂

  6. gianluca arnesano ha detto:

    “advertising straccione” è una definizione del viral marketing che non avevo ancora sentito … e ne ho sentite finora :)Per evitare di sparare sull’ambulanza aggiungerei che ci sono buone e cattive esecuzioni nel marketing virale come ovunque.S come Straccione … si può fare.SalutiG.

  7. MarketingPark ha detto:

    @ Gianluca:in effetti anch’io ho visto del buon viral in passato, ora il fenomeno è inflazionato e non riesco più a stupirmi. A dare il colpo di grazia alla pratica ci penseranno gli studenti raccontati da [mini]marketing e qualche pseudo web-debuttante in cerca di buzz tra blogger.Ciao.TZ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: