Marketing Park

Una boccata d'aria pura nel sempre più fumoso e caotico mondo del Marketing! Dal 2006.

L’economia invisibile

“Ho perso le parole, o le parole han perduto me?”
Luciano Ligabue
Il mercato pubblicitario e della comunicazione a Brescia si muove poco e quel poco dice grazie soprattutto alla grande distribuzione organizzata (per la presenza di numerosi centri commerciali), al credito ed al settore immobiliare, sempre florido.
Esiste poi una “coda lunga” di pmi, esercizi commerciali, società di servizi di cui si conosce l’esistenza solo se per caso si incrocia con lo sguardo una targhetta, se si aprono le Pagine Gialle o, addirittura, solo l’elenco telefonico.
Sopravvivono ancora piccole botteghe artigiane che nonostante siano in fase di estinzione, sembrano voler accelerare questo processo operando nell’anonimato di vecchi vicoli e senza far conoscere al resto della città o della provincia la loro preziosa presenza.
Periodicamente, uno dei quotidiani locali dedica qualche inserto a settori specifici: poche pagine con piccoli articoli, una immancabile intervista, qualche segnalazione=redazionale, condite da spazi pubblicitari naif di pochi cm quadrati.
Le relazioni esterne sono spesso relegate a poche fiere di settore poi – testa bassa – si rientra velocemente nell’ombra.
Ho notato che persino le shopping bag – che una volta erano personalizzate e facevano, a modo loro, brand awareness grazie al loro lungo lifecycle (riutilizzi successivi perchè talvolta eleganti) – stanno scomparendo a favore di sacchetti anonimi più economici. Fanno eccezione, ovviamente, i negozi monomarca e di grosse catene.
Per quanto concerne il web la situazione è quella desolante descritta in un mio post precedente.
Tutto qua.
La comunicazione intesa come diffusione dei propri valori è diventata introvabile ed a pochi importa farne. Che siano spariti proprio i valori?

Technorati

Annunci

Archiviato in:Brescia, comunicazione, economia, pubblicità, valori

5 Responses

  1. AAA Copywriter ha detto:

    ho appena finto di sceneggiare uno spot da televisone locale per un installatore di serrmenti. Fino adesso l’unica cosa che ha fatto è stato un precedente spot sulla stessa TV locale da 6 minuti in mezzo a decine di altri sot e di telvendite. Non è nemmeno presente neel pagine gialle nella sua categoria. Ora sembra essersi svegliato.Alex

  2. MarketingPark ha detto:

    Eppure questi personaggi di cose da dire al mondo ne avrebbero…tipo: perchè dovete comprare da me?Perchè il mio prodotto è più conveniente o è migliore di quello offerto dal mio concorrente che ha il negozio/l’attività 10 metri più avanti etc.Quando mi riferisco ai cosiddetti “valori” penso anche a questi dettagli, di non poco conto quando si tratta di piccoli operatori.

  3. Nicola ha detto:

    mi sfugge se a monte di tutto questo ci sia un pregiudizio diffuso nei confronti della pubblicità in senso lato (nn serve nulla, costa tanto) o una ben più grave mancanza di cultura aziendale.o entrambe mixate??nicola in webpassion

  4. MarketingPark ha detto:

    @ Nicola:i costi di certa pubblicità (spot tv?) sono solo uno dei problemi. Evitare di comunicare a qualsiasi livello (ho fatto l’esempio delle shopping bag) mi sembra autolesionistico.Ad esempio: a Brescia abbiamo le ZTL (zone a traffico limitato) alle quali i commercianti addebitano parte delle mancate vendite. A fronte di questi provvedimenti io farei di tutto per far conoscere alla cittadinanza le buone ragioni per entrare nel mio negozio nonostante i disagi di accesso e parcheggio. Questo è comunicare. Stesso dicasi per aziende di nicchia che fanno pessima comunicazione B2B etc.Ci sarebbe tanto da dire ed analizzare quando vengono pubblicate le cifre dei fallimenti a Brescia, ovvero centinaia di aziende/attività che cessano ogni anno il loro esercizio nella mia zona…

  5. […] aperture, ma qualche step qui dev’essere stato del tutto ignorato. Qualche anno fa colsi i primi segnali del sempre minor ricorso persino alle più primitive/elementari forme di autopromozione. Nel […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: