Marketing Park

Una boccata d'aria pura nel sempre più fumoso e caotico mondo del Marketing! Dal 2006.

Corsi e ricorsi storici

Qualche settimana fa, come talvolta accade, un dj “amico-di-amici” e produttore in erba (non si potrebbe classificare altrimenti chi ha all’attivo solo 3 singoli e per di più passati quasi inosservati) mi ha contattato per un parere inviandomi il link ad un suo pezzo inedito ma disponibile in anteprima su MySpace.
Ho trovato il brano “piatto”, senza cioè quell’energia necessaria ad una buona happy house (genere preferito dal dj in questione). Sarà impossibile, gli ho detto, che il pezzo diventi una hit così com’è. In passato, disquisendo di successo ed altre cose con produttori di un certo calibro (ricordo, ad esempio, un incontro al Midem con un boss della mitica etichetta Tommy Boy) essi mi dicevano che sentivano “in the stomach” se un qualcosa avrebbe funzionato o meno. La musica è coinvolgimento, è sentimento, è un fatto di pancia insomma. Gli ho così consigliato di farne una versione-test con tastiera stile dance anni ’90 e di farla ascoltare anche a qualche suo fidato collega. La citazione non sarebbe stata peraltro infelice nè prematura perchè – a differenza di qualche tempo fa, quando cioè non si poteva guardare indietro a meno di un ventennio nei trend – oggi le distanze (in fatto di ispirazioni) si sono ridotte. E’ la prima volta che accade nella storia ed è una percezione non solo mia, a quanto pare. Anche il mondo della moda sembra essersene accorto e già propone un timido ritorno al minimalismo estremo in auge proprio a metà ’90, quando in tv impazzavano i Friends e Will Smith era alle prese con gli alieni. Perchè? A mio avviso l’avvento di Internet prima e l’11 Settembre 2001 poi hanno alzato una sorta di muro psicologico e tutto quello accaduto prima di quegli eventi ci sembra molto più distante di quanto lo sia in realtà.
Il mio consiglio non era poi così astruso (il tempo mi darà ragione, volete scommetterci?) eppure il tipo pare essersela presa male. La compiacenza e la diplomazia non sono mai state le mie doti principali, I know.
Annunci

Archiviato in:Anni '90, musica

2 Responses

  1. Marco R. Macrì ha detto:

    Bhe la “sensazione” che qualcosa sia speciale e fuori dal coro e’ una cosa che confermo anche io.Poi un applauso per lo stile anni 90 visto che io ci sono cresciuto dentro…credo siano stati degli anni molto produttivi mediaticamente parlando.

  2. MarketingPark ha detto:

    Anche a me Marco gli anni ’90 non dispiacciono! Hanno avuto il merito di far fuori gli eccessi del decennio precedente, di riportarci coi piedi per terra. Benvenuto al mio park!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: