Marketing Park

Una boccata d'aria pura nel sempre più fumoso e caotico mondo del Marketing! Dal 2006.

Pesto indigesto

Un’altra brutta storiaitaliana. L’immagine di un’azienda non ne esce mai immacolata quando accadono queste cose. Ricordatelo.Via Unpercento

Annunci

Archiviato in:aziende

3 Responses

  1. [m]m ha detto:

    non per difendere l’azienda, ma mi sembra che dover assumere 600 collaboratori di call center da un giorno all’altro sia folle. Chi non avrebbe delocalizzato, a queste condizioni? Questo è il futuro, gli USA ci sono gia’ passati, tutto cio’ che non ha “valore aggiunto” viene svolto in paesi a costo del lavoro inferiore.

  2. MarketingPark ha detto:

    Gli amici, lo so, si vedono nel momento del bisogno ;)Anche in Italia c’è tanta gente desiderosa di fare lavoro senza valore aggiunto, perchè non sa o non può fare altro. Ci vogliono regole non facili delocalizzazioni, in nome di un margine sempre maggiore. Nei nostri blog invochiamo bei valori e responsabilità sociale delle aziende e poi…i fatti sono questi. Comunque il discorso è molto più ampio, io ho segnalato la notizia, ognuno poi si farà l’idea che vorrà.

  3. L'imprenditore ha detto:

    Il problema dei call center è vecchio.Il settore, con la legge Biagi (nonostante quello che certi raccontano) e l’arrivo del Ministro Damiano è stato messo in ginocchio.Tanto per intenderci i lavoratori del call center del ministero del lavoro erano a progetto (situazione ridicola come i portaborse in nero dei politici per intenderci).E’ vero che ci vuole maggiore protezione e troppi hanno approfittato del lavoro a progetto (come molti fanno con gli stage).Ma è anche vero che se si lavora al ribasso (e i primi sono gli enti pubblici) e con contratti a termine si cercano le scappatoie per prendere l’appalto.E se hai un contratto di 2 anni (visto che la maggior parte dei call center sono outsourcing) come puoi prendere gente a tempo indterminato?La verità è che all’estero questi sono lavori temporanei, di passaggio, per universitari o simili. E per questo con contributi bassi e facilitati nei contratti.Un pò come il classico di fare il cameriere da McDonald’s per intenderci.Qui da noi invece si vuole far diventare tutto matrimonio (nonstante i pacs) senza divorzio e si crede che invece di aumentare le opportunità il lavoro si crei forzando le aziende ad assumere persone a tempo indeterminato.E in alcuni casi le aziende si difendono così, andandosene, perché con certi costi il business non sta in piedi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: