Marketing Park

Una boccata d'aria pura nel sempre più fumoso e caotico mondo del Marketing! Dal 2006.

Saluti

Come Lucio Quinzio Cincinnato, riporto i miei interessi ad una dimensione più privata. Non credo che dedicherò, almeno a breve, ancora spazio alla blogosfera. 

 

Filed under: marketingpark

Voli pindarici

Cosa hanno in comune il V-Day di Beppe Grillo, un attacco di sciatica, l’industria automobilistica e la pubblicità? Più di quanto possiate immaginare. Tutti sono l’espressione più palese della ormai cronica mancanza di Innovazione, quella autentica, in grado cioè di migliorare radicalmente la qualità della vita e della società.
Il movimento pacifico e civile che si è avviato ieri in tante città, è una richiesta a gran voce di rinnovamento della inamovibile e mummificata classe politica italiana. Se venisse mai applicata l’invocata ineleggibilità dei deputati dopo due legislature, avremmo finalmente forze ed idee fresche al governo.
Oggi come 25 anni fa, ridurre i sintomi (non ho usato il termine “guarire” intenzionalmente, rasenterei le arti magiche) di una nevralgia o di una qualsivoglia infiammazione comporta ancora l’impiego di molecole che “regalano” però gli stessi indesiderati effetti collaterali, a fronte di un minimo ed effimero beneficio.
Oggi come alla fine del XIX secolo, quando cioè il primo autoveicolo a benzina fece la sua comparsa sulle strade, poco è cambiato nella sostanza. Design, elettronica, efficienza, velocità possono dare sì parvenza di modernità ma, provate a pensarci, i motori utilizzano ancora un’alimentazione fossile e sul fronte della sicurezza non è ancora possibile scongiurare gli incidenti. Il mio sogno sarebbe un’auto non solo ecologica (ad idrogeno o altro) ma collegata ad un sistema GPS in grado di regolare il traffico autostradale, ad esempio. La tecnologia attuale potrebbe già intervenire su velocità e distanza tra veicoli, evitandone l’impatto.
Infine la pubblicità. Spesso la additiamo, l’analizziamo, la sottoponiamo a giudizi severissimi, ci pare di vedervi sempre le stesse modalità di comunicazione. In realtà, più che il modus, forse vorremmo poter finalmente udire di peculiarità oggi inimmaginabili (come gli esempi di cui sopra) di prodotti che ancora non esistono e che certamente allevierebbero piccole e grandi necessità.

Filed under: innovazione, marketingpark

No comment #2

Breve scambio epistolare (di questi giorni) con un noto giornalista-blogger.

Io: “Egregio X, vorrei un tuo parere (da addetto ai lavori, leggendo capirai perchè) in merito a questa faccenda. Grazie per la cortese attenzione e buon lavoro”.

Lui: “Ho letto, ma non ho capito in cosa potrei essere utile, in fin dei conti sono un povero vecchio. Saluti”.

Io: “Il tema implicito del post era la qualità delle notizie che ci vengono propinate. Un’opinione da chi produce informazione e cura un blog non mi sembrava una cosa incomprensibile. Fa niente, comunque. In questi casi si dice: sarà per la prossima volta. Saluti.”

Filed under: blogosfera, informazione

Archivio post

The Best From The Past

I post più letti oggi

Più votati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: