Marketing Park

Una boccata d'aria pura nel sempre più fumoso e caotico mondo del Marketing! Dal 2006.

La comunicazione che non c’è (più)

Da mesi ormai, andando in giro per il centro, ma anche in periferia, noto che la città “non parla”, o perlomeno non più come una volta. I rapporti umani qua c’entrano poco o nulla, in quanto mi riferisco alla comunicazione pubblicitaria/istituzionale che aziende ed attività commerciali normalmente facevano per trasmettere la loro esistenza ai cittadini. Ogni tanto buttando lo sguardo all’altra parte della strada o sotto un portico scorgo l’apertura di un nuovo negozio o di una nuova sede di qualche attività, che mai avrei scoperto se non fossi passata da quelle parti.  Ieri, ad esempio, ho visto nel mio quartiere una splendida gelateria fresca d’inaugurazione. I residenti, solitamente, dovrebbero essere i primi ad essere informati sulle nuove aperture, ma qualche step qui dev’essere stato del tutto ignorato. Qualche anno fa colsi i primi segnali del sempre minor ricorso persino alle più primitive/elementari forme di autopromozione. Nel frattempo le cose sono decisamente peggiorate. La mia città non mi/ci parla, e questo non è un buon segno.

Annunci

Archiviato in:aziende, Brescia, commercio, comunicazione, comunicazione istituzionale, pubblicità

2 Responses

  1. Simone Favaro ha detto:

    A mio avviso esistono due tipi di problemi. Il primo sicuramente collegato ad un allontanamento della piccola e micro impresa dalle logiche di comunicazione “commerciale” (se mai ci sia stato un avvicinamento prima); la seconda da una sovraesposizione alla comunicazione. In questo secondo caso il problema è esattamente l’opposto: c’è troppa comunicazione e se non hai un budget sufficiente per “invadere” la città, inevitabilmente resti sotto tono.
    Lo stesso fenomeno lo vedo anche io. Scopro all’ultimo eventi/iniziative perché mi vengono segnalate da amici. Solo dopo averne scoperto l’esistenza, vedo le inserzioni, i display, i volantini. Questo dovrebbe far molto riflettere chi si occupa di comunicazione. L’advertising è cambiato. Non serve a farti conoscere (a quello ci pensano i tuoi amici). Casomai a ricordartelo o a darti maggiori informazioni.
    La prima forma di auto-promozione è il passa parola sugli opinion leader. L’advertising serve solo a rafforzare il messaggio.

  2. marketingpark ha detto:

    Penso comunque che a seguito di un investimento per aprire un’attività commerciale non si possa lasciare al caso (i passanti, il passaparola, se e quando) la promozione della stessa ed aspettare che qualcuno varchi l’ingresso perchè finalmente si è accorto che esisti. In genere i nuovi esercizi vengono presi d’assalto dagli agenti pubblicitari dei media locali (radio, tv, quotidiani), se non c’è riscontro vuol dire che qualcosa è da rivedere pure nelle offerte.

    A presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: