Marketing Park

Una boccata d'aria pura nel sempre più fumoso e caotico mondo del Marketing! Dal 2006.

Non si vive di solo budget


Nell’industria discografica l’investimento per la realizzazione di un videoclip è quasi sempre proporzionale ai rientri previsti in termini di vendita.
Salvo eccezioni, in difetto o in eccesso.
Per esempio. Investire 10mila Euro per un video di un artista di cui si sa per certo che venderà al massimo 3mila può avere due spiegazioni: il suo produttore è un folle oppure (più probabilmente) sta investendo sulla sua immagine, fa in pratica “branding”, in attesa di rientri futuri.

Tra le eccezioni inverse ci sono anche artisti di fama ormai planetaria, legati a multinazionali della musica, che invece – sin dagli esordi – per i loro video privilegiano le idee e la creatività piuttosto che i budget milionari. E’ il caso di Norman Cook, musicista/dj/producer britannico, meglio noto come Fatboy Slim, ancor più noto per i suoi videoclip al limite della cineamatorialità, ormai vero “marchio di fabbrica”. La sua videography è visionabile sul sito ufficiale di FS (previa registrazione), e molti suoi celebri clip sono ovviamente presenti anche su YouTube. Vi segnalo l’ultima opera che accompagna l’uscita del singolo “Champion Sound“: da sopravvissuto degli ’80 (come ex Housemartins) Fatboy Slim ha voluto tributare – con una semplicità che spiazza – un gioco di moda in quegli anni, il domino.

Archiviato in:budget, Fatboy Slim

Archivio post

The Best From The Past

I post più letti oggi

Più votati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: