Marketing Park

Una boccata d'aria pura nel sempre più fumoso e caotico mondo del Marketing! Dal 2006.

La mia banca è stupefacente

Sorprese d’inizio 2010. A stupirmi ancora una volta è la mia banca. Nessuna come lei ha quel tatto e quel tempismo nell’aggiornare unilateralmente le condizioni contrattuali di un conto tradizionale con canone base già tra i più alti in Italia. Inoltre, tra una vacanza a Cortina ed una comparsata mondana a Roma (come documentato puntualmente da Dagospia), quel fenomeno del suo A.D. è riuscito pure lì dove i suoi colleghi della concorrenza per pudore non avevano mai osato prima: imporre un costo aggiuntivo anche sui prelievi allo sportello!

Archiviato in:banche, condizioni contrattuali, Dagospia

Archivio post

The Best From The Past

I post più letti oggi

Più votati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: