Marketing Park

Una boccata d'aria pura nel sempre più fumoso e caotico mondo del Marketing! Dal 2006.

Mi casa es su casa da Yahoo!

Giusto poche righe per segnalare la nascita di un nuovo corporate blog che al primo sguardo mi è parso “simpatico” grazie soprattutto ad un fattore non da poco: è aperto ai commenti!
Per il resto, giudicheremo più avanti (contenuti, risposte, professionalità, insomma la sostanza che fa la differenza) ma le premesse mi sembran buone.

Technorati

Annunci

Archiviato in:blog, corporate blog, Yahoo

Io guru, tu Cita

L’emergente ed appetibile mondo dei blog sta rimescolando le carte in materia di comunicazione, soprattutto promozionale ed aziendale.
L’idea di realizzare un qualcosa che possa mettere in contatto diretto la propria struttura con i propri utenti/clienti/consumatori comincia a solleticare non poco soprattutto quegli imprenditori attenti alla satisfaction.
Al contrario, quelle aziende che finora hanno costruito fortune proprio grazie alla scarsa informazione/chiarezza su prodotti/servizi/tariffe/offerte si prevede staranno bene alla larga da uno strumento potente e democratico come il corporate blog, e preferiranno continuare a celarsi dietro call center fatti di lunghe attese (insopportabili quando si ha un qualcosa da risolvere immediatamente) e risposte diverse allo stesso problema quanti saranno gli operatori che risponderanno.

Il mercato valuta e seleziona i brand anche da queste (non trascurabili) cose.

Le aziende non ancora avvezze al Web ed a forme di comunicazione innovative troveranno sicure difficoltà nell’approccio al blog, nella comprensione dei suoi meccanismi ed a prevedere tutte le possibili conseguenze/responsabilità derivanti da un post o da una risposta/commento pubblicato.
Consulenti e “guru” cominciano già a profilarsi numerosi all’orizzonte di queste realtà imprenditoriali.

I consigli esperti, nei primi tempi, saranno certamente ben graditi, indispensabili per spianare la strada, ma dovranno lasciare che l’azienda prosegua serenamente ed autonomamente nella gestione del mezzo, che rischierebbe altrimenti di perdere la sua connotazione originaria per divenire qualcosa di “precotto”, proprio come certe risposte date al telefono.

Ne abbiamo discusso anche su IMLOG, e segnalo pure l’opinione “illuminata” di Gianluca Diegoli qui.
Per ora è tutto.
.
Aggiornamento del 30/06/2006
Ho pubblicato questo post anche su Comunitazione , certa che genererà ulteriori interessanti commenti sul tema corporate blog.

Archiviato in:aziende, blog, comunicazione, corporate blog, guru

Archivio post

The Best From The Past

I post più letti oggi

Più votati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: