Marketing Park

Una boccata d'aria pura nel sempre più fumoso e caotico mondo del Marketing! Dal 2006.

Come la corazzata Potemkin

Il tempo è galantuomo, si dice. In effetti il “fattore tempo” ha da sempre un ruolo chiave in molte circostanze: per giudicare a posteriori alcune teorie, ad esempio, ma anche per guardare con lucidità fatti e persone, o nella costruzione della reputazione. A quest’ultima, in particolare, si fa spesso riferimento ultimamente in relazione all’utilità dei social media. Secondo certi guru, il personal branding e la reputazione passano anche da strumenti come Facebook & co.
Dal calderone io salverei in parte solo i motori di ricerca, in quanto preesistenti all’invasione dei social network e perchè rappresentano una fonte di consultazione immediata per il reperimento di informazioni, ma comunque parziali o addirittura irrilevanti.
Ci sono infatti carriere e percorsi professionali che il Web neanche lo sfiorano nè vi lasciano traccia alcuna, se non per qualche indiretta citazione a mezzo stampa ripresa magari in Rete.
Ricordo, nel mio caso, che al cospetto di CEO e AD ci si presentava col notebook in una mano ed il faldone di press cuts nell’altra, mica con la lista dei follower o dei backlinks!
Trovo poi comunque triste il puntuale riprendere e diffondere in modo acritico certi “how to” (quasi sempre autoreferenziali) che affollano quotidianamente i media. Ogni tanto qualcuno (oggi lo faccio io) dovrebbe prendere il coraggio di Fantozzi e stroncare certe uscite spacciate per oro colato. Guardando agli ultimi 10 anni della nostra storia, quante volte ci siamo innamorati di mantra rivelatisi fuffa?

Archiviato in:carriere, Fantozzi, media, motori di ricerca, personal branding, social network, società, web

Riflessioni ed auspici sulla blogosfera

Non ho mai compreso del tutto il ruolo del critico (nel significato attuale del termine), sia esso cinematografico, letterario e, ahimè, televisivo, nè il peso che si dà a chi parla e scrive di cose che non ha mai svolto o creato in vita sua.
Mi pare di aver letto, di recente, che il mestiere del critico teatrale, ad esempio, “nacque” nel XIX secolo quando un giornalista inglese cominciò a scrivere le sue personali opinioni a proposito di una rappresentazione vista a teatro.
Anche noi blogger disquisiamo quotidianamente nelle nostre pagine. Ognuno secondo le sue competenze, cioè per conoscenza diretta di talune tematiche, acquisita negli anni attraverso il lavoro e ben impressa nel proprio skill. Possiamo allora considerarci critici? Sì e forse a maggior titolo rispetto ai personaggi di cui sopra.
Tempo fa un amico di Rete mi espresse tutta la sua nostalgia per la blogosfera del 2006. Una data non a caso direi, ovvero la middle gold age dei blog in Italia. Si scriveva tanto, anche piccole cose, singoli pensieri, dubbi o opinioni alle quali talvolta si dedicavano post di sole di 3 righe, ma che era un piacere leggere e commentare comunque.
Ricollegandomi a quanto già espresso qui negli ultimi giorni, se cercate di farvi un’idea (ad esempio) su un determinato software a chi dareste maggiormente attenzione: al giornalista-egocentrico-tuttologo-social o al programmatore che, nel tempo libero, cura un piccolo e dignitosissimo blog?
Oggi, invece, il microblogging fagocita e fa sparire in fretta fior di conversazioni, quelle che allora si imprimevano a pie’ di post e nei motori di ricerca. Da qui l’importanza di tornare a scrivere, tutti, come un tempo, e prendere atto che i social network possono rivelarsi una diabolica distrazione dalla comunicazione vera.

Archiviato in:blog, blogger, blogosfera, comunicazione, conversazioni, critica, microblogging, motori di ricerca, social network

C’è acqua nel motore?

Aggiornando e verificando le URL di alcuni siti e blog interessanti che seguivo, a proposito di Marketingroutes.com, il “motore” per antonomasia oggi dà questo inquietante risultato:

So che per mesi anche altri siti italiani di marketing ed advertising hanno avuto problemi simili, ed incolpevolmente, per giunta.

Jacopo dacci notizie!

Archiviato in:motori di ricerca

Archivio post

The Best From The Past

I post più letti oggi

Più votati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: